Crostatine alla crema chantilly

Le crostatine alla crema chantilly, sono nate come dolcezza di recupero per ospiti improvvisi, utilizzando la crema chantilly avanzata il giorno prima da una scorpacciata di zeppole di San Giuseppe, di cui ho testato una mia versione, ma non ancora perfetta da potervela suggerire.

Crostatine alla crema chantilly, semplici semplici, date da una base insolita di pasta brisè ed una crema pasticcera amalgamata a della golosa panna montata.

Da poter servire decorate con ciuffi di crema chantilly oppure decorata da fragole fresca, senza l’aggiunta di gelatina, così da poterne gustare la giusta armonia tra crema e frutta.

Ingredienti per 4 crostatine medie

Per la base

  • un rotolo di pasta brisè

Per la crema chantilly

  • 250 ml di latte
  • 65 g di zucchero
  • 3 tuorli
  • 10 g di farina 00
  • 5 g di amido di mais
  • 20 g di burro
  • una punta di un cucchiaino di vaniglia in polvere o mezza stecca di vaniglia
  • un pizzico di sale
  • 150 ml di panna fresca già zuccherata

Stendere il rotolo di pasta brisè e ricavarne quattro dischi di ugual misura, in base alla grandezza del vostro pirottino di carta forno, su cui poi andremo ad adagiarle.

Posizionare ogni disco all’interno del pirottino, io per renderli più resistenti e non sformare la base delle crostatine, ne ho utilizzati tre o quattro impilati assieme e bucherellare con la forchetta il fondo e i laterali.

Adagiare su di ognuna un pirottino e mettere come peso dei fagioli secchi.

Infornare a 180° per circa 15 minuti. Passati questi minuti, rimuovere i fagioli ed il pirottino e infornare altri 3 minuti, finchè la base delle crostatine risultino dorate e non troppo secche.

Sfornate e fate raffreddare.

Nel frattempo preparate la crema, mettendo a bollire il latte, con il burro, la vaniglia ed un pizzico di sale.

In una ciotola, sbattete con una frusta le uova con lo zucchero, finchè saranno bene amalgamate e aggiungeteci la farina e l’amido di mais setacciati, fino a creare un composto omogeneo.

Aggiungete il latte caldo ed amalgamate bene.

Rimettete tutto sul fuoco a fiamma bassa, girando sempre, finchè dopo circa 5 minuti vi si addenderà. Spegnete il fuoco e continuate a mescolare con una frusta.

Trasferite la crema in una ciotola, mettete un foglio di pellicola a contatto e fate raffreddare.

Montate la panna a neve ferma.

Unite alla crema la panna montata poco per volta, mescolando dall’alto verso il basso, fino a raggiungere un composto omogeneo.

Stendete aiutandovi con un cucchiaio, una base di crema chantilly all’interno delle crostatine, mettete la restante crema in una sac a pochè e decorate ogni crostatina con ciuffetti di crema.

Come tocco finale potete aggiungere, delle fragole fresche o della frutta di stagione, spolverare con dello zucchero a velo, o ancora aggiungere delle scaglie di cioccolato, granella di nocciole o una spruzzata di cacao amaro, a voi la fantasia…

Ringrazio la scoperta di un nuovo blog, che mi ha ispirato alla realizzazione della crema pasticcera di base, che io non amo, ma che in questa versione preferisco assolutamente e visto la riuscita, vi consiglio di dare una sbirciatina alle ricette base di Lucake, che io ho scoperto per caso su Instagram.

Approposito di Instagram, sono sempre lì anche io, ricordatevi di taggarmi nella rivisitazione delle mie dolcezze con #ledolcezzedipink, in modo così da poterle vedere, vi aspetto.

Pink

 

Precedente Ventagli di sfoglia al cioccolato e pistacchio Successivo Cheesecake yogurt e fragole al bicchiere